Qual è la dimensione migliore per il monitor da gioco?

Risposta breve

La dimensione di 24 pollici tende ad essere ritenuta come la dimensione più comoda per i desktop abituali, anche se il 27 pollici è ampiamente utilizzato nel caso di monitor ad alta risoluzione. Praticamente qualsiasi cosa al di sopra di 27 pollici è troppo grande per una visualizzazione da vicino alla scrivania.

Accantoniamo tutti i discorsi su frequenze di aggiornamento e tempi di risposta e concentriamoci su di un singolo aspetto basilare per un monitor di gioco: le sue dimensioni.

Quanto è rilevante la dimensione in un monitor? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un monitor più o meno grande? E, soprattutto, quali le dimensioni da abbinare al meglio con quali risoluzioni ?

Scopriamolo!

Dimensioni standard

I monitor desktop attuali si trovano, per la maggior parte, nella fascia che va da 21 a 27 pollici. Dimensioni al di sotto di questo range sono abitualmente riservate ai laptop o ai monitor che hanno altre funzionalità come i touchscreen, mentre i monitor con dimensioni superiori ai 27 pollici sono orientati, solitamente, a risoluzioni superiori a 1080p.

Nella maggior parte dei casi, le diagonali da 21-24 pollici sono riservate ai monitor da 1080p. Questa risulta anche essere la fascia ottimale di dimensioni per il 1080p, infatti dimensioni superiori condurranno a dei pixel facilmente visibili, in situazioni di visione ravvicinata al monitor. Si deve far fronte inoltre alle inevitabili immagini frastagliate.

Le diagonali dai 24 ai 27 pollici si comportano egregiamente nelle risoluzioni 2K e 4K, o meglio, negli schermi con risoluzione QHD e UHD. Entrambe queste risoluzioni appaiono incredibilmente nitide su questi schermi più grandi che permettono di usufruire di livelli di dettaglio notevoli. Inutile dire che racchiudere tutti quei pixel in qualcosa di più piccolo sarebbe uno spreco.

Distanza di visione

Naturalmente, più grande è il monitor, più sarà necessario trovarsi ad una certa distanza per usufruire di un’esperienza visiva ottimale e per evitare l’affaticamento della vista.

Per la maggior parte delle persone, la distanza per una visualizzazione più comoda tende ad essere approssimativamente proporzionale alla diagonale del monitor, ovvero se si dispone di un monitor da 24 pollici, gli occhi dovrebbero trovarsi a circa 24-48 pollici di distanza dallo schermo. Tuttavia, potrebbe essere necessario rimanere a maggior distanza dallo schermo, nel caso ci si trovi a sperimentare problemi come quello dell’affaticamento degli occhi di cui sopra.

Migliore dimensione del monitor per il gioco

Quindi, dopo aver detto tutto ciò, quale è la dimensione migliore quando si tratta specificatamente di giochi?

Bene, dipende sia dalla risoluzione che dalla distanza di visione.

Innanzitutto, i produttori sanno cosa stanno facendo. Il nostro consiglio è di rimanere con un 24 pollici per il Full HD, e di posizionarsi tra i 24 e i 27 pollici nel caso di risoluzione QHD e UHD, per una qualità dell’immagine più soddisfacente.

Tuttavia, se si rimane seduti alla scrivania, il 24 pollici sembra essere il più comodo per la maggior parte degli utenti. Ovviamente, monitor più grandi permetteranno di sfruttare appieno le risoluzioni più elevate, ma potrebbero finire per diventare scomodi per le persone abituate a stare vicino ai loro monitor o che hanno semplicemente scrivanie più piccole.

E infine, se si ha in programma qualcosa di più grande del 30 pollici, suggeriamo di prendere in considerazione un televisore invece di un monitor. Certo, non si andrà a visualizzare uno schermo così grande da vicino e le TV offriranno una migliore qualità dell’immagine per i contenuti multimediali, ma è necessario accertarsi che il televisore disponga di un tempo di risposta decente e di una “modalità di gioco” che sia in grado di alleviare i tempi di latenza.

Commenta con Facebook
Condividi